ASUS ROG Strix Fusion 300 e Strix Wireless: audio 7.1 anche su console

ASUS ROG Strix Fusion 300 e Strix Wireless: audio 7.1 anche su console

Quando si parla di videogiochi, a ogni livello, spesso si fa il grave errore di badare quasi ed esclusivamente all’aspetto visivo: dettaglio grafico, frequenza di aggiornamento dello schermo, stabilità e frame rate.

Tutti elementi fondamentali certo, che però rischiano di mettere immeritatamente in ombra l’aspetto sonoro. Negli ultimi anni l’industria ha lavorato senza sosta per migliorare l’audio dei vari titoli, rendendolo spaziale e multicanale, anche per massimizzare la resa della realtà virtuale. L’ideale per chi gioca in salotto con un impianto audio 5.1 e 7.1, o ancora meglio in cuffia. I giocatori PC più incalliti si sono armati già da tempo di cuffie create appositamente per il gaming, non bisogna però dimenticare che anche le console possono offrire un audio avvolgente di altissima qualità. Lo sa bene ASUS ROG, che ha ottimizzato le sue cuffie, a partire dalle Strix Fusion 300 e Strix Wireless, anche per l’utilizzo con le migliori console del mercato. Le prime si connettono tramite cavo jack da 3.5mm direttamente al controller PlayStation 4 e Xbox One, lo stesso possono fare le Strix Wireless, che possono però funzionare anche senza fili grazie al dongle Wi-Fi 2.4 GHz da collegare a una porta USB della console. I due modelli, oltre che al PC e al Mac ovviamente, possono collegarsi anche a Nintendo Switch e ai più comuni smartphone del mercato, anche se unicamente tramite cavo jack da 3.5mm.

Una volta collegate però, cosa possono fare le cuffie ASUS ROG? Le Strix Fusion 300 possono vantare un suono surround da 7.1 canali, disponibile sempre e ovunque, da attivare con un semplice pulsante. Un audio pulito, cristallino e con bassi corposi grazie ai driver da 50mm ASUS Essence, enfatizzato da un design esclusivo con camera a secco. ASUS ROG ha anche lavorato molto sul comfort, utilizzando cuscinetti che combinano vera pelle e tessuto per la massima comodità, anche durante lunghe sessioni di gioco. Cuscinetti dalla forma ovale, che dunque si adattano perfettamente all’orecchio e garantiscono anche un miglior isolamento acustico per un’immersione totale.

Per non avere l’ingombro dei cavi, magari in salotto, la scelta ideale è puntare sulle Strix Wireless, che grazie al collegamento radio a 2.4 GHz garantiscono una latenza più bassa rispetto al Bluetooth. Il trasferimento dell’audio è praticamente istantaneo fino a 15 metri di distanza dal PC o dalla console. In questo caso abbiamo la potenza del sonoro surround 7.1 virtuale di ASUS potenziato dal software Sonic Studio. Una tecnologia capace di farvi provare sensazioni uniche, ascoltando in modo distinto armi da fuoco ed effetti. Alta qualità sonora che si sposa alla perfezione con la massima compatibilità: le Strix Wireless supportano non solo PC e Mac, funzionano senza fili anche su PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3 e Xbox 360. Potenza ma anche autonomia: parliamo di cuffie in grado di garantirvi più di 10 ore di gioco ininterrotto grazie alla batteria integrata da 900mAh. Il microfono inoltre è staccabile, caratteristica perfetta per chi ama giocare campagne in solitaria offline, con i pulsanti sui padiglioni che permettono un controllo impeccabile anche “alla cieca”.

Non solo ROG però, ASUS offre anche le cuffie da gaming Cerberus V2 con driver da 53mm per un audio di grande qualità. Possono funzionare tramite cavo (e jack audio da 3.5mm) su PC, Mac, PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch, smartphone o tablet. Disponibili in diversi colori, queste cuffie vantano una fascia in acciaio inossidabile per un look più elegante e maggiore robustezza. I cuscinetti auricolari avvolgono con delicatezza le orecchie per un comfort e un isolamento acustico ottimali, mentre il doppio microfono cattura ogni vostra parola in modo cristallino e chiaro. Tre modelli che anticipano alla perfezione il prossimo futuro di ASUS e ASUS ROG, durante il quale arriveranno nuovi prodotti versatili e compatibili con PC, Mac e console.