ASUS presenta le nuove GPU GTX 1070Ti marchiate Cerberus

ASUS presenta le nuove GPU GTX 1070Ti marchiate Cerberus

Con la linea Cerberus ASUS è capace di mostrate come è possibile unire prestazioni high-end con una solidità e affidabilità dagli standard estremi.

Ogni componente o periferica è testata maniacalmente a tal punto che potete fidarvi di loro in ogni occasione, vi guarderanno le spalle come Cerbero sorveglia gli inferi. La filosofia dietro la linea è: prima la sostanza. I design sono curati ma essenziali e se serve più carne al fuoco, più potenza, è il resto del design che deve adeguarsi. Questo modo di pensare distingue questa linea dalle altre e si adatta ad ogni prodotto, come i nuovi mouse Fortus. 

Ma oggi ci concentriamo su altro, ASUS presenta due versioni Cerberus della GeForce GTX 1070 Ti di cui una Advanced Edition, che mostrano bene cosa significhi appartenere a questa linea di prodotti.

Entrambe le schede montano 8GB di VRAM GDDR5 e condividono tutte le caratteristiche tranne la frequenza di clock. Nella versione Advanced Edition il base clock in OC mode è settato a 1670MHz, mentre il Boost Clock a 1746MHz, la versione standard arriva invece a 1645MHz di base clock e 1721MHz in Boost.  A bordo delle GPU troviamo 2432 CUDA core, l’interfaccia di memoria a 256bit e un clock di memoria di 8008MHz. Gli output disponibili includono due Display Port, una DVI e due HDMI VR-friendly per godere della realtà virtuale in contemporanea all’uso del display.

Prestazioni eccellenti e stile ASUS sia per la versione standard che Advanced, ma cosa differenzia nella realtà le schede Cerberus?

Asus-cerberus-backplate

A differenza delle altre schede i componenti di questa linea vengono testati singolarmente sotto stress. Utilizzando i benchmark l’affidabilità e le prestazioni vengono monitorate e incrementate continuamente fino ad ottenere il livello migliore possibile. I giochi utilizzati sono i più recenti come League of Legends, Overwatch e PUBG. Queste configurazioni sono il risultato di 144 ore di test e 3DMark benchmaking con carico pesante.

Non è solo la potenza però che permette a questi prodotti di fregiarsi del marchio Cerberus, il design deve essere robusto e resistente. Tutte le schede hanno un backplate in metallo per la protezione dei componenti sensibili, decorato con i colori del marchio. Per raffreddare questa scheda ASUS ha inserito un sistema di dissipazione maggiorato che occupa 2.5 slot, mantenendo le ventole Wing-blade brevettate e la 0dB technology che arresta il movimento sotto la temperatura di soglia. Le schede sono anche certificate IP5X per la resistenza alla polvere, garantendo un aumento della vita dei componenti.

Se tutto questo ancora non è abbastanza l’utilizzo dei componenti Super Alloy Power in lega di qualità aerospaziale riducono le perdite di potenza, il ronzio di carica e mantengono temperature più basse rispetto ai modelli precedenti.

A fronte di tutte queste accortezze non è difficile immaginare il lavoro minuzioso che ASUS ha portato avanti in questa linea, tanti sforzi per permettere ai videogiocatori di ottenere le migliori prestazioni senza preoccuparsi del carico di lavoro che i componenti sopportano. Queste schede sono grandi, affidabili e hanno dimostrato di sostenere con efficacia carichi di lavoro più pesanti di quanto la maggior parte degli hard-core gamer possa mai chiedere.